Cuba Pratica vi augura buon Natale

Cuba Pratica per Home page

Aggiungi Cuba Pratica ai preferiti

Diario On Line

Collabora con Cuba Pratica

Organizzare il viaggio

Indirizzi

Dove dormire?
Come muoversi?
Dove mangiare?

Da Visitare

Occidente:
Isla de la
Joventud

Cayo Jutias

Oriente:
Puerto Padre
Baracoa
Guardalavaca
Holguin
Santiago
Spiagge di Holguin

Cartine di Cuba

Curiosità

Cucina cubana
Congris
Chicharrones de grasa o empella
Ensalada de pastas cortas o ensalada fria

Cocktail

Cocuyo

Vocabolario

FAQ
Domande Frequenti
SMS
Telefonare
Guai durante le vacanze
Inviti e matrimoni

Cercano compagni di viaggio

Viaggi organizzati

Concorsi

Solidarietà

Fight AIDS at home

Portfolio

Swoosh - Il mio Blog

Home

Cartine di Cuba

Cayo Jutias

Cayo Jutias Cayo Jutias Cayo Jutias
Immagini di Fausto C.

Salve a tutti!
Innanzitutto vorrei ringraziare Benedetto (bnx) per i preziosi consigli che mi ha dato prima della mia partenza per Cuba: sono stati utilissimi!
In secondo luogo vorrei esprimervi il mio imbarazzo nello scrivere un RECE su di un'isola su cui così tanto è già stato scritto e riscritto, Cuba appunto. Ho deciso, quindi, di limitare il mio RECE a questo piccolo Cayo di cui non ho trovato informazioni nei vari messaggi riguardanti Cuba che ho letto in IHV; giusto per scrivere qualcosa di nuovo anche se devo ammettere di essere stata un po' titubante all'inizio, per paura di svelare al "turista di massa/distruttivo" un gioiellino come Cayo Jutias. Poi mi sono detta che di queste persone, in IHV (e spero neppure su Cuba Pratica. n.d.r.), non dovrebbero essercene molte, giusto? E allora, bando alle ciance e via con il mio piccolo RECE!

Ci risvegliamo in quel paese di fiaba che e' Vinales, immerso nell'omonima valle altrettanto magnifica e fiabesca, a cui abbiamo già dedicato un'intera giornata di visite e di escursioni. Oggi, invece, andremo al mare e precisamente a Cayo Levisa, un'isoletta a circa 40 Km da Vinales e segnalata anche sulla guida per la sua bellezza. Dopo la solita abbondante colazione, tipica delle "case particular", ci prepariamo alla partenza con Julio, il nostro autista cubano che è con noi in giro per Cuba già da una decina di giorni. Il gestore/capo famiglia della casa particular in cui alloggiamo ci chiede il nostro programma della giornata e ci sconsiglia di andare a Cayo Levisa: il passaggio in barca costa USD 25 per persona, per tratta e poi anche sull'isola tutto è carissimo..."Perché invece non andate a Cayo Jutias? E' un po' più lontana, ma e' forse anche più bella e sicuramente costa meno: l'ingresso è solo USD 5 per persona". Facciamo due calcoli veloci e...vada per Cayo Jutias: anche se sulla guida non ne parlano, vogliamo fidarci del consiglio di un cubano! L'isola dista circa 60 Km da Vinales, ma il paesaggio è così bello, in mezzo a boschi di pini dall'intenso profumo di resina, che arriviamo in un baleno. Julio, come al solito, ha bisogno di un permesso speciale per poter accedere all'isola; ci era già successo a Cayo Coco e quindi ora siamo più preparate e, ahimè, rassegnate a questa ingiustizia. Passato il controllo della polizia, ci immettiamo in una strada/diga immersa in un paesaggio di paludi e mangrovie: ci ricorda molto Cayo Coco, in effetti. Ma l'impatto con il mare e con la spiaggia è molto più forte e ci fa urlare dalla gioia di essere in un posto così meraviglioso! Su tutta l'isola c'è solo un bar, costruito, tra l'altro, con legno e foglie di palma, molto ben inserito nel paesaggio, e nient'altro! Siamo estasiate dal colore del mare e dalla sua assoluta piattezza, dallo scoprire ancora così tante conchiglie tra la sabbia bianchissima, dalla lunghezza della spiaggia, dai pellicani che volano nel cielo e, ogni tanto, ci intrattengono con uno spettacolare tuffo in mare! Siamo felici, non c'è che dire: domani ce ne torneremo a casa con un magnifico ricordo di natura e relax. E ci dedichiamo a lunghi bagni in mare, a lunghe passeggiate sulla spiaggia, a scattare infinite fotografie, ad ammirare l'incredibile quantità e varietà di conchiglie...il tutto immerso nella pace più assoluta: sulla lunga spiaggia ci saranno forse solo altre 4/5 persone. E facciamo scorta di sole e ci riempiamo gli occhi e l'anima (e gli obbiettivi!) di immagini e sensazioni, fino a tardo pomeriggio, quando arriva inesorabile il momento di ripartire alla volta di Havana. Cayo Jutias: la classica ciligiena su di una torta già spettacolare di per sé!!! E raccomando a tutti quelli che leggeranno queste mie righe e che avranno l'occasione di visitare Cayo Jutias: vi prego dal profondo del cuore di non raccogliere nessuna conchiglia, ammiratele, fotografatele, giocateci, ma al momento di andarvene lasciatele in tutto il loro splendore dove le avete trovate!

Ringrazio Milena Batson http://www.barbados4u.com per averci dato il permesso di pubblicare il suo bellissimo racconto.

 

Cuba Pratica

Aggiornato il: 19-01-2004

Utenti connessi
--

Cultura

Popolazione
Jineterismo
 Musica
 Radio
Sigari

Da Vedere

Agenda
TV con Media

Player
TV e Film
Galleria

Fotografica
Web Art
La foto del
giorno
Skins per Winamp

Da Leggere

Tesi sul
mondo televisivo cubano

Libri
Guide
Riviste
Racconti
Il libro dei
sogni
Citazioni

News
Articoli

Libreta
Caso Elian

Umorismo

Sport

Notizie
sportive
Beisbol

Personaggi

Korda
Magdelin
Martinez

Parliamone

Il Forum di
Cuba Pratica
Messaggi Più

Newsgroups

La Chat di

Cuba Pratica

Le Chat
Sondaggi
Precedenti
Firma il
Guestbook

Partner

USA on line

Siti Amici
I Nostri
Banner
Awards
Dicono di noi

Cuba Pratica...

Link

Giochi On Line

Invio SMS

Mappa del sito

Aggiornamenti